In Toscana alla scoperta dei destination weddings

febbraio 23, 2016 by · Leave a Comment
Filed under: Chianti 

Da qualche anno l’Italia sta diventando sempre di più la meta di coppie straniere che decidono di celebrare il proprio matrimonio in Italia. Si tratta di coppie nelle quali uno dei due sposi è italiano o coppie che si sono innamorate dell’Italia in un precedente viaggio. Questa pratica si chiama destination wedding e coinvolge alcuni dei territori più belli della penisola italiana tra cui naturalmente la Toscana. Ma come organizzare un matrimonio in Toscana se vivete all’estero?

La cosa più furba da fare è rivolgervi ad un wedding planner specializzato in destination wedding. Se ne trovano differenti wedding planner specializzati che non a caso hanno cominciato a proporre pacchetti “all inclusive”. Questi professionisti sapranno trovarvi il miglior fotografo di matrimonio, i più validi fioristi e via dicendo. Infine pochi giorni prima delle cerimonia andrete a definire di persona gli ultimi particolari dei festeggiamenti.

Per il vostro matrimonio in Toscana potete principalmente scegliere tra due grandi categorie di location: gli splendidi resort sulla costa oppure le verdeggianti colline dell’entroterra come per esempio le colline del Chianti. Se optate per la seconda opzione sapete che il vostro matrimonio sarà superbamente in stile country chic.

Tra le verdeggianti colline toscane potrete scegliere di festeggiare il vostro matrimonio in tipici agriturismi o in antichi casali perfettamente ristrutturati per incontrare sia lo stile rustico che quello contemporaneo. Questo tipo di location offrono quasi sempre anche la possibilità di pernottare agli sposi ed al loro invitati più stretti come le famiglie ed i testimoni.

Obbligatorio in queste location organizzare il banchetto all’aperto su una terrazza circondata da giardini all’Italiana e cipressi. Se organizzate il banchetto presso un agriturismo con annessa azienda vinicola non dimenticate di richiedere la possibilità di effettuare un tour delle cantine in cui affina il vino abbinandov delle prelibate degustazioni enogastronomiche.

Tra le località più tipiche in questo senso Greve in Chianti, San Casciano in Val Pesa, Castellina in Chianti e Colle Val d’Elsa.

Una tappa al mare nella vostra vacanza in Chianti

luglio 26, 2012 by · Leave a Comment
Filed under: Chianti 

Il Chianti è un territorio davvero eccezionale per tutti coloro che vogliono vivere una vacanza davvero da favola, un territorio che offre il meglio che la campagna toscana sia in grado di garantire. Potete lasciarvi andare a giornate di intenso rilassamento immersi nel verde di questa campagna gustando la bellezza dei borghi medievali da cui è costellata e assaporando i mille sapori che è in grado di offrire. Se deciderete di soggiornare poi in un agriturismo la vostra vacanza sarà sicuramente ancora più bella, su questo non ci sono assolutamente dubbi.

C’è da dire però che una vacanza in Chianti non è eccezionale per tutti, ci sono alcune persone infatti che necessitano di un po’ di vita in più, che vogliono una nightlife accesa e splendente e che di tanto in tanto hanno bisogno anche del mare. Se avete deciso di fare una vacanza in Chianti sicuramente vi avranno consigliato di andare a visistare anche qualche località balneare in Toscana, soprattutto nella scintillante zona della Versilia e di Forte dei Marmi ma se quello che state cercando è davvero il divertimento più sfrenato noi non possiamo che consigliarvi di abbandonare allora per qualche giorno la Toscana e di dirigervi verso la riviera romagnola.

Scegliete un hotel a Milano Marittima nel bellissimo comune di Cervia se volete un luogo turistico che sia però anche molto cratteristico. La lunga spiaggia, il lungomare, i negozi, i ristoranti, i pub e le discoteche fanno di Milano Marittima un luogo che merita di essere visitato almeno una volta nella vita, un luogo dove il divertimento è sicuramente assicurato. Andate alla ricerca dell’albergo più vicino alle discoteche in cui volete recarvi in modo da avere la certezza che potrete alla sera tornare senza difficoltà in camera anche a piedi, ma assicuratevi sempre che il vostro albergo sia anche molto vicino alla spiaggia in modo che ogni momento della vostra vacanza risulti confortevole al cento per cento.

Situata ad un’ora di distanza soltanto troviamo Cattolica, una località balneare che non ha niente da invidiare a Milano Marittima. Si tratta anzi di due località molto simili sia nella tipologia di spiaggia e di stabilimenti balneari che offrono sia per la vita notturna che anche qui è infatti davvero molto movimentata.

Se la ragione per cui vi siete recati nel Chianti era il relax non possiamo ovviamente che consigliarvi di stare a Milano Marittima oppure in un hotel a Cattolica solo qualche giorno, un week end lungo dal venerdì alla domenica è per voi sicuramente la scelta ideale. In questo modo avrete la possibilità di tornare nel Chianti dopo questo pieno di divertimento e rilassarvi nuovamente per qualche giorno . Il Chianti e la Riviera Romagnola, due mete diverse insomma per una sola vacanza fatta di divertimento e di relax.

Chianti: natura, vino e buona cucina

ottobre 13, 2011 by · Leave a Comment
Filed under: Chianti 

Chianti: una parola sola per indicare un vino famoso, il territorio che lo produce; ma anche un olio di eccellenza, una cucina, un paesaggio caratteristico, boscoso, di bellezza “grande” ma naturale. Espressione di un territorio diviso per tutto il Medioevo fra Firenze e Siena, cioè tra Guelfi e Ghibellini. Negli anni i territori del Chianti sono diventati punto di riferimento per le vacanze dedicate al relax alla buona cucina ed alla natura.

Oggi se si desidera fare una vacanza charmant in un luogo in cui non mancano cultura, arte, ottima enogastronomia e ricettività di alto livello, sicuramente la meta più ambita è proprio quella del Chianti.

Organizzare un fine settimana in un B&B a Montepulciano per esempio, dove poter assaggiare il buonissimo vino della zona ma non solo, anche visitare le bellezze del paese è sicuramente un desiderio di tutti proprio perché la Toscana ed il Chianti sono mete gettonatissime. Se poi si decide di fare un viaggio itinerante per tutta la regione ovviamente il consiglio è quello di fermarsi anche nel capoluogo: Firenze: la culla del Rinascimento saprà così essere il coronamento di un itinerario interessante, divertente e… succulento.

Agriturismo, Toscana, Chianti. La domanda di agriturismo in agosto premia le regioni agrituristiche “minori”

settembre 16, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Agriturismo, Chianti, Toscana 

Questo blog affronta temi su agriturismo chianti , toscana, chianti. Consulta i nostri blog su supplenze e dritte universitarie .

La domanda di agriturismo in agosto premia le regioni agrituristiche “minori”

Una indagine di Agriturist sul mercato dell’agriturismo nel mese di agosto 2009, basata sul movimento di visitatori di www.agriturist.it, evidenzia le preferenze di italiani e stranieri per le diverse regioni

Anche la Toscana, regina incontrastata dell’agriturismo italiano, deve fare i conti con la crisi. Lo evidenzia uno studio di Agriturist sulle ricerche compiute, da italiani e stranieri, tramite il portale internet www.agriturist.it durante il mese di agosto 2009, a confronto con agosto 2008. Nonostante la buona tenuta della Maremma, e in generale della domanda interna, la regione di Firenze e Siena lascia sul campo un 12% di contatti con punte di -25% per i francesi e -15% per inglesi e tedeschi.

Torna invece a sorridere la Campania, passata, nelle preferenze di italiani e stranieri, dal 5° posto della scorsa estate (quando mordeva l’emergenza rifiuti) al 2° posto di questa estate. Ma anche qui gli stranieri latitano, confermando i bassi livelli di preferenza del 2008 (6° per gli inglesi, 9° per i francesi, 12° per i tedeschi), per cui la ripresa si deve soprattutto al ritorno degli ospiti italiani.

Di segno opposto, secondo quanto registrato dal portale internet www.agriturist.it, la crescita delle scelte verso la Sardegna che, nella classifica delle preferenze complessive, è passata dal 10° all’8° posto proprio grazie ad un 75-80% di incremento della domanda estera.


Avanzano, grazie agli stranieri (soprattutto tedeschi), anche Trentino Alto Adige (+50%), Friuli Venezia Giulia (+29%), Piemonte (+20%), ed Emilia Romagna (+17%), nel segno di una vacanza in Italia, ma… senza fare troppa strada e sostenere troppa spesa. Orientamento confermato anche dalla crescita del 35% registrata dalla Valle d’Aosta, per merito soprattutto dei confinanti francesi, le cui richieste verso la Valle sono aumentate del 90% rispetto ad agosto 2008. Il +25% registrato dalla Basilicata è invece attribuito, dallo studio di Agriturist, alla crescita della domanda interna. Veniamo ai segni negativi. L’Abruzzo sconta le conseguenze del terremoto con un -35% dovuto prevalentemente alla contrazione delle richieste degli italiani, così come la Puglia (-13%) e la Calabria (-12%); si devono invece alla latitanza dei tedeschi (rispettivamente -54%, -48% e -39%) le flessioni di ricerche via internet indirizzate verso Marche, Umbria e Sicilia. Risultati sostanzialmente stabili rispetto allo scorso anno, infine, sono stati rilevati da Agriturist per Lombardia, Liguria, Veneto, Lazio e Molise. Lo studio delle ricerche effettuate tramite il portale internet www.agriturist.it – precisa l’Associazione agrituristica di Confagricoltura – non può documentare gli esiti dei contatti fra domanda e offerta in termini di prenotazioni portate a buon fine, ma rappresenta un indicatore delle destinazioni preferite, utile ad orientare non più rinviabili politiche, statali e regionali, di efficace promozione dell’agriturismo. Via: www.agriturist.it

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network